Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro o colloquio di selezione

Il colloquio di lavoro è il momento della verità, è una sfida da vincere in cui non ci sono medaglie d'argento o di bronzo. Superare il colloquio di lavoro è fondamentale per ottenere il posto desiderato, e non va affrontato con superficialità o presunzione.

"mi hanno chiamato per il colloquio di lavoro, è fatta!!" No.

In un percorso logico se venite chiamati al colloquio significa che il vostro curriculum è piaciuto. Non è sempre così, siete stati convocati perchè alcuni punti del vostro curriculum sono compatibili con quello che l'azienda cerca. Solo compatibili, non di più e questo non basta per essere assunti. Considerate che ci sono altri che dovranno sostenere il colloquio di lavoro, e magari sono più esperti di voi, più qualificati oppure costano meno. Quindi essere chiamati al colloquio non è un successo, è solo un passo necessario, la competizione vera inizia qui.

colloquio di lavoro: consigli o trappole?

Il web e le librerie sono pieni di articoli e libri con tanti buoni consigli per superare un colloquio di lavoro. Sinceramente una buona parte sono attendibili più o meno come l'oroscopo della Gazzetta dello Sport, un' altra parte hanno un fondo di qualità ma sono stati scritti da soggetti che appartengono ad almeno una di queste categorie:

  1. non hanno mai sostenuto più di tre colloqui di selezione nella loro vita (come candidati si intende)
  2. non hanno mai lavorato in azienda (per lavoro in azienda si intende una azienda manifatturiera o commerciale, con un organigramma aziendale che non coincide con i manuali e clienti che non rispettano le leggi del marketing.....)
  3. se hanno fatto selezione del personale per conto di altri non hanno mai dovuto decidere in prima persona con la totale responsabilità della scelta sulle proprie spalle.

Chi scrive non appartiene a nessuna delle tre categorie e sa quel che dice. Frasi come "essere se stessi" vanno bene per il Grande Fratello o per un reality dove non sia richiesta alcuna qualità. Il mondo del lavoro è un'altra cosa: all'azienda non frega quasi nulla se siete sensibili e simpatici, interessa se siete in grado di mettere ordine nei conti e far risparmiare soldi in commercialista od in tasse. Insomma se siete fanatici del reality un colloquio è più simile a Masterchef: puoi essere simpatico, affabulatore, affidabile, onesto, ma se bruci il risotto sei fuori.

Professionalità nel colloquio di lavoro

A me piace vedere la selezione del personale come una competizione sportiva agonistica, però il riferimento a Masterchef ci può stare perchè si tratta comunque di una competizione e soprattutto perchè come in tutti gli sport è fondamentale la preparazione.

Sì, se si vuole superare una selezione del personale ed affrontare brillantemente il colloquio di lavoro è indispensabile prepararsi ed allenarsi.

In questa sezione troverete metodo e consigli per i colloqui di lavoro.

Scheda Autore
Giovanni Sangiorgi
Nome: Giovanni Sangiorgi
Alcune informazioni su di me:
Head hunter ed esperto di ricerca e selezione di personale. Ho lavorato come dipendente sia in grandi gruppi (Gruppo Ferruzzi, Gruppo Crif) che in piccole aziende. Nel 2000 ho coniugato la mia predisposizione alla selezione del personale con le nuove tecnologie collaborando alla creazione dei primi portali dedicati all'e-cruitment. Poi mi sono dedicato in proprio alla ricerca e selezione del personale alternando interventi di consulenza direzionale in azienda, risolvendo problemi legati alle risorse umane, all'organizzazione ed alle attivià commerciali.