Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
errori da evitare nel curriculum

Curriculum senza errori

La conquista del curriculum perfetto si raggiunge anche con l'abitudine ad evitare gli errori. Questa è una guida per evitare gli errori più comuni e frequenti in chi scrive curriculum

E' indispensabile dedicare alla redazione del curriculum sia il tempo che le attenzioni necessarie. Gli errori nel preparare il curriculum, specie quelli dovuti a superficialità, hanno effetti comunque negativi nella valutazione del curriculum: chi lo legge non farà distinzioni e non vi concederà attenuanti. Sì perchè anche se non si è perfetti il curriculum deve esserlo: un curriculum perfetto o perlomeno eccellente vi farà entrare molto più agevolmente nella rosa di coloro che meritano il colloquio di selezione.

Non fatevi trascinare però dall'entusiasmo: al primo posto stanno sempre i requisiti specifici della mansione che l'azienda intende coprire. Se stiamo cercando un ingegnere meccanico con 5 anni di esperienza nella produzione di serie di macchine, e voi avete una laurea in filosofia, allora anche un curriculum perfetto non vi farà partecipare al colloquio di selezione. Allo stesso tempo però se voi avete i requisiti richiesti, e come voi li hanno altre 15 persone, allora un curriculum tirato via, con errori, imprecisioni ed evidente superficialità vi trascinerà nel fondo della graduatoria (quelli da chiamare se proprio non è uscito niente di buono prima).

Vediamo ora questa piccola guida agli errori

Data del curriculum

Il curriculum deve riportare una data in calce. La data deve essere sempre aggiornata. Mi è capitato di ricevere curriculum con una data antecedente di oltre due anni: ora se l'ultima esperienza riportata è iniziata tre anni fa e avete scritto "dal 2011 ad oggi" o 07/2011" sotto alla dicitura "Attuale occupazione" sorge il dubbio se voi state ancora lavorando in quella azienda. Se invece l'ultima occupazione è successiva alla data del curriculum si viene considerati come superficiali, frettolosi o disattenti. In nessuno dei due casi si guadagnano punti, anzi, se vi candidate per un ruolo in cui precisione ed attenzione sono importanti, ne perdete parecchi.

Attenzione alla foto integrata nel curriculum

La buona prassi è quella di non inserire mai la foto nel curriculum a meno che non sia più o meno espressamente richiesto. L'inserimento della foto presenta diversi svantaggi o trappole da evitare:

  1. Se la foto è inserita in un file word, anche se la rimpicciolite come dimensioni visuali in realtà conserva quasi del tutto la dimensione originale. Quindi mandate curriculum come allegati con dimensioni superiori a 1 o 2 MB. Alcuni server sono impostati per bloccare allegati troppo voluminosi, la consultazione risulta più lenta e si rischia di essere cestinati prima di essere letti.
  2. Se proprio dovete/volete inserire una foto e fate anche attenzione alle dimensioni, non fate errori nella scelta della foto stessa. Evitate foto prese a happy hour, a cerimonie e banchetti in cui il vostro sorriso apparirebbe "dopato" dall'alcol (anche se non è così chi vede una foto di un tizio con un bicchiere di vino in mano è naturalmente portato a concludere che quello non è nè il primo nè l'ultimo e neppure fa parte di un episodio isolato). Lo stesso dicasi per foto con abbigliamento non consono. Mandare foto in costume da bagno NON VA BENE!! La prima conclusione che generate è "mostra il fisico perchè la testa non c'è". Nel malaugurato caso che la foto in posa discinta generi interesse, è fortemente consigliato evitare ogni forma di collaborazione, perchè vi stanno selezionando per il fisico e non per la professionalità, e verrete pertanto impiegati per quello per cui vi hanno selezionato (ovvio che non si applica a selezione per modelle/i, attrici, attori, hostess, ....).

Il curriculum non è proporzionato alle esperienze

Questo aspetto richiede una osservazione più attenta di quella possibile in questa check list, però ci sono alcune osservazioni che con un minimo di buon senso ci consentono di preparare un buon curriculum evitando questi errori:

  1. Lettera di accompagnamento sbagliata, nulla o fuori luogo.  Ovunque ed in tutte le pubblicazioni in materia viene ribadita l'importanza della lettera di accompagnamento, che nel mondo internet può tranquillamente coincidere con il testo vero e proprio della mail a cui viene allegato il curriculum. In una altra [link] sezione vediamo come scrivere una lettera di accompagnamento eccellente, qui, essendo in tema di errori, mi limito a dare i riferimenti agli errori più frequenti nelle lettere/mail di accompagnamento al curriculum.
  2. Indirizzo mail indecente. E' semplice e gratuito ottenere una casella e-mail con tanti provider, ed è anche abbastanza difficile (specie per nomi molto comuni) riuscire a comporre un indirizzo con Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Tutti i provider vi propongono delle alternative e alcune sono degne di considerazione. Evitate invece nomi, diciamo così "evocativi" di passioni, preferenze, opinioni, fede o altro. Cioè se volete per un uso personale vanno benissimo, ma per mandare curriculum usatene una seria. Qualcuno dirà ma che importa se un bel curriculum viene inviato da un indirizzo mail tipo "Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." o "Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." ma anche "Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." o ancora "Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. [ogni riferimento è puramente casuale ed ha un mero titolo e scopo esemplificativo]? Sinceramente, se inviate un curriculum perfetto ed avete i requisiti professionali precisi per la mansione importa abbastanza poco se lo inviate ad una agenzia per il lavoro o ad uno studio di Ricerca e Selezione del Personale, questo perchè difficilmente gireranno la vostra mail, ma se lo inviate direttamente all'azienda non potete escludere a priori che se il vostro ranking fra le candidature qualche punto, se non addirittura qualche posizione potrebbe perderla. Ricordate: in una selezione conta solo arrivare primo, quindi perchè rischiare?
  3. Attenzione al formato. Mandate curriculum in formati standard (word, openoffice, acrobat, testo) evitate formati strani come curriculum in excel, in access e soprattutto in formato immagine che occupano tanto spazio in memoria e non sono lavorabili e/o archiviabili.  Spesso capita di ricevere curriculum evidentemente scritti in word ma che sono stati stampati e scannerizzati/fotocopiati, con il risultato di essere spesso illeggibili (alcuni arrivano dopo una robusta stropicciatura, o con tracce di cappuccino sopra alla data di nascita....).
  4. Piano con le aspirazioni. Sarò cinico, nessuna azienda vi assumerà per quello che vi piacerebbe fare, ma vi prenderanno per quello che sapete fare, e se po vi piace farlo è ancora meglio.
  5. Evitare informazioni inutili o passibili di interpretazione. Sinceramente posso affermare che a nessuno interessa con quale giudizio avete preso il diploma delle scuole medie inferiori. Il curriculum nel formato europeo è da questo punto di vista micidiale: chi scarica il template base completo trova una ricca sezione "Competenze Personali" che si suddivide in alcune sezioni obiettivamente necessarie come le competenze linguistiche e quelle informatiche. Ma poi tenta il malcapitato redattore con competenze "Comunicative", "Organizzative e gestionali", "Competenze Professionali" ed un mirabolante "altre Competenze".  Attenzione a cosa si scrive!! Se siete assolutamente in grado di valutarvi da solo in modo oggettivo allora scrivete, ma se avete queste caratteristiche probabilmente state dal lato della scrivania di chi riceve il curriculum e per questo evitate di sbilanciarvi. Lo so che viene naturale aggiungere cose per migliorare il vostro "pacchetto" di presentazione, ma credetemi è meglio evitare. Perchè? Beh, intanto non conoscete se e quali sono le competenze apprezzate oltre a quelle che di norma sono chiaramente indicate nell'inserzione. Ciò che conta nel curriculum sono le esperienze professionali, lì si estraggono anche le competenze professionali importanti. La vostra capacità di comunicare si vede soprattutto da come raccontate la vostra carriera e non da quello che dichiarate nell'apposita sezione del curriculum. Ed inoltre occorre ricordare che anche la valutazione è sempre relativa: se nella azienda x siete considerato un guru dell'organizzazione, ci sta anche che nella y SpA quelle capacità siano ben al di sotto della norma. Quindi non create aspettative che non stimolano neppure la voglia di essere verificate.
  6. Se utilizzate il famigerato "Formato Europeo del CV" tenete ben presente che non è obbligatorio compilarlo in ogni sua parte, ed è una cortesia gradita il rimuovere le sezioni non necessarie (dal mio personale punto di vista quasi tutte...).
  7. Vent'anni di esperienza e mezza pagina di curriculum.  Questi io li chiamo Telegrammi, descrivere in modo vago e generico, eccedendo nella sintesi, la vostra carriera è un autogol pazzesco. E' senza dubbio fra gli errori più gravi che si possano fare!!
  8. Nessuna esperienza ed un curriculum di 8 pagine (il record fra quelli che ho ricevuto io è di 15 pagine, di cui 14 e mezza inutili...). Se sei un neolaureato non devi mettere tutto il piano di studi e pure gli argomenti degli esami sostenuti.
  9. Lettera vuota, senza niente neppure un carattere. Se inoltrate il vostro curriculum in risposta ad una inserzione e mettete il riferimento nell'oggetto della mail, la cosa è appena accettabile. Ma quelli che inviano il curriculum senza spendere una parola di accompagnamento e non si degnano neppure di mettere l'oggetto sicuramente non dispongono favorevolmente il destinatario. Per capirci: "se non sembra importare molto a te che cerchi lavoro per quale ragione deve importare a me visto che di curriculum di gente attenta ed educata ne arrivano a frotte....." . Mi sembra abbastanza chiaro.
  10. Lettera vuota ma con qualche carattere refuso o peggio con emoticons (faccine varie) e il piede promozionale di qualche servizio. Qui il messaggio percepito è semplice: immaturità e superficialità
  11. Lettera "riciclata". Qui spesso mi scappa il sorriso.....soggetti che scrivono ad una società di selezione e dicono che hanno una esperienza decennale nella lavorazione artigianale del cuoio e che sperano di mettere queste competenze per la mia azienda, oppure c'è chi è più ardito e si propone per gestire il mio reparto pescheria...Insomma, capisco tutto, il copia-incolla può ingannare, ma un minimo di attenzione non guasta.
  12. Lettera riciclata generalista e falsamente su misura.  In questa categorie ci sono delle belle lettere di accompagnamento, complete, ben scritte e con una apparente personalizzazione, se non fosse che ci si ritrova nel campo "A:" della mail la lista completa di tutte le agenzie del lavoro di almeno tre regioni. Intendiamoci, non è niente di male in sé, dipende solo da che tipo di profilo professionale  si sta proponendo: se nel curriculum ti "vendi" come un collaboratore fantastico che non è "obbligato" a cambiare e poi fai spamming del tuo curriculum non fai che mettere dubbi in chi lo riceve.

Dimenticanze letali nel curriculum

Dopo tutto quello che abbiamo detto, farete sicuramente attenzione ad evitare questi errori nello scrivere il vostro curriculum perfetto, ma fate attenzione soprattutto ai dettagli scontati, cioè a quelle parti che mentalmente siamo portati a dare per scontati (e quindi a non verificare perché "sicuramente l'ho messo..":

  1. Recapiti: sembra strano ma mi è capitato troppe volte al momento di fissare l'agenda dei colloqui di selezione di non trovare da nessuna parte il numero di telefono. Né il cellulare e nemmeno quello fisso. L'alternativa principale è richiederlo via mail (una volta, non così tanto tempo fa, i curriculum arrivavano quasi tutti per posta o per fax...) e attendere. Ma non si ha sempre il tempo di aspettare e quindi si procede comunque, se il candidato legge la mail con regolarità e risponde rapidamente va in coda all'agenda, se mi risponde a selezione ormai conclusa significa che dovrà aspettare la prossima occasione, se e quando capiterà. Se nel curriculum inserite sia il numero di cellulare che quello di casa dovete mettere in conto la possibilità che qualcuno vi chiami anche al fisso: quindi avvisate a casa oppure non mettetelo: può diventare difficile recuperare una moglie o un marito gelosi o spiegare loro che avete "deciso di valutare un cambio di lavoro".
  2. Dati anagrafici: mettete SEMPRE la vostra data di nascita. Ometterla volutamente perché avete 46 anni e l'annuncio parla di "35 anni" non è utile per nulla. Se il parametro è inderogabile evitate di perdere tempo voi ed il selezionatore, se invece non lo è in modo stringente ed il selezionatore vi convoca siete a posto. Allo stesso modo indicate SEMPRE la residenza e l'eventuale domicilio. Il domicilio deve essere REALE e non probabile o immaginario. Se io ti chiamo per un colloquio visto che tu mi dici che sei domiciliato a Cesena e quando ti chiamo mi dici che stai a Gallipoli (e non in ferie) stai partendo con il piede sbagliato. Mi è capitato di ricevere un curriculum con un domicilio che, per la particolarità de nome della via, conoscevo visto che avevo selezionato una persona che aveva lo stesso recapito. Persona che nell'ambito di attività di consulenza vedevo quotidianamente, al che ho chiesto, senza spiegare i motivi, se conoscesse il tipo: sulle prime la risposta è stata un no secco, salvo poi riferire che la persona in questione era il fidanzato della cugina a cui a chiesto l'indirizzo per "inventarsi" un domicilio.
  3. Esperienze: omettere il nome delle aziende per cui avete lavorato è una pessima idea. Sotto diversi punti di vista: da un lato può essere interpretato come il voler nascondere le eventuali referenze, quindi forse la carriera non è così scintillante come sembra; da un altro si può assumere che il dato sia sto omesso perchè non significativo (progettista meccanico alla carpenteria Pistolazzi non suona come progettista componenti dinamiche in Ferrari Auto...) o perché si tratta di una azienda dalla pessima reputazione; se invece omettete il dato per evitare di far sapere alla vostra attuale azienda che state guardandovi attorno (...a rigor di logica dovreste omettere solo l'ultima esperienza...) rischiate concretamente di andare incontro all'esatto opposto: oggi molte agenzie per il lavoro operano secondo criteri di efficienza massificata e quindi un discreto curriculum viene spesso inviato alle aziende senza chiedere l'autorizzazione al titolare (per legge non si può fare, ma vi garantisco che la maggior parte delle agenzie che conosco fanno proprio così..).

Scheda Autore
Giovanni Sangiorgi
Nome: Giovanni Sangiorgi
Alcune informazioni su di me:
Head hunter ed esperto di ricerca e selezione di personale. Ho lavorato come dipendente sia in grandi gruppi (Gruppo Ferruzzi, Gruppo Crif) che in piccole aziende. Nel 2000 ho coniugato la mia predisposizione alla selezione del personale con le nuove tecnologie collaborando alla creazione dei primi portali dedicati all'e-cruitment. Poi mi sono dedicato in proprio alla ricerca e selezione del personale alternando interventi di consulenza direzionale in azienda, risolvendo problemi legati alle risorse umane, all'organizzazione ed alle attivià commerciali.

Come scrivere il curriculum perfetto

Scommetteresti la tua carriera che hai un curriculum perfetto?

Non rischiare, fai una verifica di base e vedi quante opzioni hai per avere il curriculum perfetto.
Qui su trova-lavoro.info hai a disposizione strumenti di autovalutazione ma hai a disposizione professionisti esperti in grado di trasformare il tuo buon curriculum in un curriculum super!
  • Gratis
  • Rating
  • € 0
  • promo
  • Rating del tuo curriculum
    Richiedibile una sola volta.
  • Valutazione Chiarezza ed Efficacia
  • Rating Generale
  • Target generico
  • Nessuna Intervista Telefonica
  • Provalo
  • Verifica Base
  • € 5,00
  • cad.
  • Verifica quanto vale e quanto risulta appetibile il tuo curriculum
  • Valorizzazione Competenze
  • Rating Generale
  • Target generico
  • Nessuna Intervista Telefonica
  • Provalo
  • Ottimizzazione
  • € 25,00
  • cad.
  • Ottimizzazione del tuo curriculum: perfetto per le tue competenze!
  • Valorizzazione Competenze
  • Rating Generale
  • Target specifico
  • Intervista Telefonica preliminare
  • Provalo
  • Personalizzato
  • € 10,00
  • cad.
  • Curriculum personalizzato: il curriculum su misura per la posizione in ricerca
  • Personalizzato per specifico annuncio
  • 100% in linea
  • Riutilizzabile
  • Pre-requisito: Curriculum ottimizzato
  • Provalo

Curriculum ottimizzato e personalizzato

Il tuo curriculum non deve essere perfetto per te, il vero curriculum perfetto è quello che porta l'azienda ad incontrarti subito.